Quali sono gli apparecchi impiantabili e la terapia chirurgica?
  • La cura delle aritmie può richiedere l’uso di
    apparecchiature impiantabili:



    • Pace-maker:
      vedi paragrafo precedente.
    • Defibrillatore
      impiantabile o ICD
      : il cardiologo elettrofisiologo lo suggerisce
      quando teme che l’aritmia possa estendersi dall’atrio al ventricolo. È un
      apparecchio a batteria che viene inserito sotto la clavicola, simile al
      pace maker, con uno o più elettrodi che vengono inseriti attraverso le
      vene periferiche fino ad arrivare al cuore, che monitorano costantemente
      il ritmo del cuore ed emettono un impulso elettrico ad alta o bassa
      intensità se il cuore entra in un’aritmia pericolosa.


    In casi selezionati, anche la cardiochirurgia può essere
    utile per trattare le aritmie.



    • Intervento
      di Maze
      : il chirurgo pratica una serie di piccole incisioni
      all’interno del cuore (atrio) per creare cicatrici che interrompano
      eventuali impulsi anomali e ne blocchino il propagarsi. È un intervento
      chirurgico sul cuore: viene pertanto eseguito di solito in pazienti già in
      sala operatoria per un altro intervento sul cuore, come il bypass o la
      sostituzione valvolare, o in pazienti nei quali altri trattamenti non sono
      stati efficaci;
    • Bypass
      aortocoronarico
      : se oltre all’aritmia il paziente ha anche le
      coronarie malate, il medico potrebbe suggerire un bypass aortocoronarico,
      che migliorerà l’idraulica del sistema coronarico che deve portare
      ossigeno e nutrimento al muscolo cardiaco.


    Tutte queste procedure non riescono ad essere efficaci e a
    dare un vantaggio durevole al paziente come potrebbero se non si accompagnano a
    cambiamenti nello stile di vita ai quali ognuno di noi deve provvedere in prima
    persona e che nessun medico potrà risolvere con un intervento chirurgico o con
    un farmaco. Li conosciamo bene, ma giova riassumerli: 



    • alimentazione
      sana
      : poco sale, pochissimi grassi saturi, molta verdura, molta frutta
      e cibi integrali.
    • attività
      fisica
       ogni giorno: un po’ è meglio di niente, ogni giorno è
      meglio di tre volte alla settimana. 40 minuti consecutivi di attività
      fisica moderata e continua, senza arrivare ad avere il fiatone, ma
      arrivando a sudare dopo i primi venti minuti: ballo, nuoto, bicicletta,
      vogatore, cammino veloce. Leggi
      SALTO Attività fisica: amica della salute
      .
    • pressione
      e colesterolo
      : lo stile di vita incide sulla pressione arteriosa e sul
      livello del colesterolo. Se cambiare stile di vita non basta, il medico
      prescriverà i farmaci da assumere con regolarità e senza errori.
    • stop
      al fumo
      : se non riesci a smettere da solo, fatti aiutare. Ma l’aiuto
      più efficace e meno costoso è semplicemente la decisione di smettere
      perché vogliamo farlo: smettere di fumare è una liberazione, non un
      sacrificio. Leggi SALTO Salute in fumo.
    • attenti
      al peso
      : obesità e sovrappeso minano il nostro cuore, le nostre
      arterie, il nostro cervello. Dobbiamo rendercene conto e bilanciare le
      calorie che introduciamo mangiando con quelle che consumiamo muovendoci.
    • poco
      alcool
      : donne adulte in buona salute con meno di 65 anni possono bere
      un bicchiere di vino o di birra al giorno, uomini in buona salute prima
      dei 65 anni possono permettersene due. Per regolarsi bisogna chiedersi chi
      comanda: il bicchiere o noi? Così possiamo decidere quanto e quando bere.
    • cura
      di noi stessi
      : prendete regolarmente i farmaci che vi vengono
      prescritti, non trascurate i controlli, tenete il medico al corrente dei
      vostri sintomi, dei vostri miglioramenti, dei vostri dubbi.


    Molta Ricerca scientifica nel mondo si sta facendo per
    capire se esistono alternative alla medicina tradizionale per tenere sotto
    controllo le aritmie. Pare possano funzionare le tecniche che aiutano a
    controllare lo stress come:



    • yoga;
    • meditazione;
    • tecniche
      di rilassamento;
    • agopuntura.

Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Connettiti con Facebook Login con Google Login con Twitter

FAQ

Perchè partecipare al forum

  • Per incontrare persone come te
  • Per condividere esperienze e soluzioni
  • Per imparare
  • Per trovare sostegno
  • Per porre domande agli esperti
  • Per restare sempre informato attraverso ALT – ONLUS