Proteina S e TVP
  • Buon pomeriggio,

    sono davvero felice di aver trovato questo forum e infinitamente riconoscente a chi lo ha pensato, realizzato e lo cura quotidianamente.

    La mia storia in breve. Nel 1977 all'età di 15 anni primo ricovero a causa di trombo flebite acuta profonda arto inferiore sx. Causa scatenante sconosciuta.

    Varie recidive negli anni a seguire, non così importanti.

    Le terapie erano sempre e solo conseguenti all'evento, eparina e fasciatura.

    Finalmente, dopo circa 30 anni, un medico mi sottopone a verifiche genetiche approfondite e scopre una carenza di proteina S ereditaria, anche mia madre e mia figlia hanno la stessa carenza.

    A questo punto inizio terapia continuata con Warfarin (Coumadin). Nonostante la terapia però, mi ritrovo a dovermi confrontare con altre recidive.

    Oggi mi è stata diagnosticata una trombosi venosa superficiale a carico della vena di Giacomini.

    L'unica terapia che mi è stata prescritta, oltre ovviamente alla prosecuzione con Warfarin, è la compressione attraverso mono collant 1a classe.

    Non nascondo la stanchezza, lo sconforto, la preoccupazione e la paura. Tutto questo causa non pochi problemi all'ambito personale, familiare, lavorativo. Incombe costante il timore di complicazioni gravi come l'embolia.

    Chiedo se c'è qualcosa in più o di diverso da poter attuare per poter scongiurare nel breve l'embolia e per il futuro nuove recidive.

    Grazie infinite per lo spazio e l'attenzione.

    Fabio
  • Grazie Fabio per l'apprezzamento per il nostro lavoro, lo facciamo ogni giorno con
    passione perché sia utile a molti.

    La probabilità di recidiva di trombosi durante terapia anticoagulante dipende da
    tante variabili:

    - da che cosa e' stata scatenata

    - dalla fragilità originaria o transitoria del sistema della coagulazione, nel suo
    caso la carenza di proteina anticoagulante S

    - da quanto il paziente rimane nel pt inr range ideale, nel suo caso fea 2.5 e 3

    - dai farmaci usati per curare il primo evento e dalla costanza con cui vengono
    assunti

    - da una sofferenza del fegato che può essere debole nella produzione dei fattori
    anticoagulanti naturali.


    Per saperne di più legga

    Salto n.70 "Trombosi: domande e risposte": http://www.trombosi.org/filemanager/cms_alt/files/SALTO/Salto3/69_Trombosi_domande_e_risposte.pdf

    "Trombosi: 100 risposte": http://www.trombosi.org/it/sostienici/shop.html

    Salto n. 62 "Vene e Trombosi": http://www.trombosi.org/filemanager/cms_alt/files/SALTO/SALTO/62_vene_e_trombosi.pdf



Benvenuto!

Sembra tu sia nuovo qui. Se vuoi partecipare, clicca uno dei seguenti pulsanti!

Connettiti con Facebook Login con Google Login con Twitter

FAQ

Perchè partecipare al forum

  • Per incontrare persone come te
  • Per condividere esperienze e soluzioni
  • Per imparare
  • Per trovare sostegno
  • Per porre domande agli esperti
  • Per restare sempre informato attraverso ALT – ONLUS